MercoledĂŹ, 24 Luglio 2024

lombardoPresidente Lombardo, lei ha indicato in orgoglio, dignità, trasparenza e condivisione le linee guida della sua Presidenza nei prossimi anni. Che ruolo hanno in tutto questo le tecnologie e quindi che cosa può fare in questo contesto la Società informatica del notariato?

La tecnologia sostiene il notaio nel suo essere presidio della legalità e della trasparenza; penso in particolare alle segnalazioni antiriciclaggio in cui garantiamo il 91% delle segnalazioni provenienti dal mondo dei professionisti. Una società informatica come Notartel può assisterci anche in un altro importante processo, quello della semplificazione, in particolare nella delicata materia della tenuta dei registri.
La professione notarile si è evoluta nel tempo e il ‘notaio digitale’ è ormai una realtà consolidata. In quali settori intravede nuove potenzialità di sviluppo della nostra rete informatica?

La competenza deve rimanere alla base del nostro lavoro. Il nostro ruolo nella società moderna sta cambiando ed è fondamentale essere aggiornati sugli sviluppi della tecnologia.
Negli ultimi anni è stato fatto molto per offrire soluzioni sempre più avanzate ed efficienti sotto il profilo tecnologico: siamo orgogliosi di essere la prima professione “senza carta” o paperless, come si dice adesso, in Italia. La digitalizzazione del notariato ha contribuito a migliorare la posizione dell’Italia nelle classifiche della competitività mondiale e penso che in futuro dovrà continuare a garantire il massimo in termini di sicurezza e qualità.
Da “Presidente-Cliente” qual è il servizio di Notartel che usa con maggior frequenza e considera fondamentale per una societĂ  nata come “braccio” informatico del notariato italiano?

Sicuramente la posta elettronica digitale e la firma digitale hanno rivoluzionato il nostro modo di lavorare e oggi sarebbe impensabile farne a meno. Penso che nei prossimi anni diventerĂ  altrettanto irrinunciabile la firma grafometrica grazie a un software come iStrumentum semplice da usare per noi e il cittadino. In ogni caso noi notai dobbiamo essere aperti alle innovazioni, senza snaturare la nostra funzione, dobbiamo cavalcare le novitĂ , guardando al futuro con concretezza ed ottimismo ed assicurando sempre sicurezza e certezza.