Mercoledì, 24 Luglio 2024

Sulle novità legate alla fatturazione elettronica, trasparenza e fruibilità delle informazioni contabili la Fondazione Italiana del Notariato ha promosso un convegno nazionale. I lavori si svolgeranno presso la Sala Conferenze del Garante per la protezione dei dati personali, in Piazza di Monte Citorio.

L’incontro è curato dal Settore informatico del Consiglio Nazionale del Notariato e organizzato in collaborazione con Notartel. L’appuntamento sarà l’occasione per affrontare, anche con casi concreti, i temi dell’attualità e delle prospettive della documentazione digitale. Sono previste relazioni di esponenti di Banca d’Italia, Agenzia delle entrate, ABI e Confindustria. Una Tavola Rotonda nel pomeriggio con rappresentanti istituzionali della Pubblica Amministrazione sarà dedicata al rapporto tra pagamenti pubblici informatizzati e obiettivi di innovazione e trasparenza al servizio della ripresa economica. Dal prossimo 6 giugno 2014 i fornitori di ministeri, agenzie fiscali e enti nazionali di previdenza e assistenza dovranno trasmettere le fatture esclusivamente in formato elettronico tramite il Sistema di interscambio SDI gestito dall’Agenzia delle entrate. Per le altre amministrazioni centrali e locali l’obbligo scatterà un anno dopo dal 6 giugno 2015.

Il Notaio italiano è pienamente coinvolto in questo processo di ammodernamento e di gestione documentale per predisporre una interazione contabile con la Pubblica Amministrazione efficiente e con piena validità legale utilizzando le funzionalità offerte dalla normativa sulle nuove tecnologie, sul documento elettronico e sulla firma digitale. Si pensi, ad esempio, all’ipotesi della valida cessione di un credito verso la Pubblica Amministrazione al fine del finanziamento delle imprese, e anche agli obblighi e alle modalità da osservare come Professionista nei rapporti con gli enti interessati (INPS, INAIL), oppure, nel quadro dell’avvio del Processo Civile Telematico, al rilascio di estratti notarili dalle scritture contabili per l’emissione dei decreti ingiuntivi.